GitHub lancia il suo container registry


16 Settembre 2020 - Ora pubblico in versione beta, il servizio può essere utilizzato per applicare criteri di accesso alle immagini dei container, incoraggiando l'uso di immagini di base standard in tutta l'organizzazione
Ora pubblico in versione beta, il servizio può essere utilizzato per applicare criteri di accesso alle immagini dei container, incoraggiando l'uso di immagini di base standard in tutta l'organizzazione

GitHub ha presentato il GitHub Container Registry, un servizio progettato per migliorare il modo in cui i contenitori vengono gestiti all'interno dei pacchetti GitHub.

Ora pubblicato in versione beta, GitHub Container Registry è stato introdotto l' 1 settembre; è accessibile tramite i pacchetti GitHub. Dal rilascio di GitHub Package Registry nel 2019, centinaia di milioni di pacchetti sono stati scaricati da GitHub e Docker, è diventato il secondo ecosistema più popolare nei pacchetti GitHub dietro NPM.

Le nuove funzionalità introdotte come parte di GitHub Container Registry consentono una migliore applicazione delle politiche di accesso, incoraggiano l'uso di immagini di base standard e promuovono l'innersourcing attraverso una condivisione più semplice all'interno di un'organizzazione.

GitHub Container Registry è gratuito per le immagini pubbliche. Il registro dei contenitori offre anche l'accesso anonimo per le immagini dei contenitori pubblici, in modo simile a GitHub ha abilitato l'accesso anonimo al codice sorgente dei repository pubblici. Insieme al registro dei contenitori, GitHub ha pubblicato un'immagine pubblica del proprio super-linter.

GitHub ha inoltre introdotto la condivisione dei dati e autorizzazioni granulari per i contenitori in un'organizzazione. Separando le autorizzazioni per il pacchetto da quelle del suo codice sorgente, i team possono limitare la pubblicazione a un insieme più piccolo di utenti o applicare criteri di rilascio.

Andando avanti, GitHub prevede di supportare più standard per lo sviluppo nativo del cloud, inclusi i grafici Helm 3 per le applicazioni Kubernetes, utilizzando il registro dei contenitori per l'archiviazione universale.



Commenti:

Nessun commento

Accedi al portale per commentare l'articolo. Accedi