Comprensione e gestione del rischio nello sviluppo del software


29 Luglio 2021 - Avere una strategia di gestione del rischio consente non solo di velocizzare i processi, ma nella pratica riduce le ricadute che si hanno quando si concretizza una minaccia.


Avere una strategia di gestione del rischio consente non solo di velocizzare i processi, ma nella pratica riduce le ricadute che si hanno quando si concretizza una minaccia.

Nel settore dello sviluppo software, un rischio è un potenziale problema che può influenzare il successo di un determinato progetto. In qualità di project manager, è tuo compito identificare ed eliminare i numerosi rischi che fanno parte del processo di sviluppo. Tuttavia, per fare ciò, è necessario sviluppare una strategia di gestione del rischio adeguata che garantisca l'efficienza nel processo di sviluppo del software.

La gestione del rischio include la comprensione dell'entità e della probabilità della perdita da possibili rischi. È possibile ridurre al minimo il rischio dopo una valutazione riuscita.

In questo post ti mostrerò l'importanza della gestione del rischio e ti offrirò strategie per creare un piano di successo. Questo ti aiuterà a eliminare il rischio dai tuoi progetti, mettendoti sulla strada del successo.

Tipi di rischio nello sviluppo del software

Prima di vedere cosa comporta la gestione del rischio e come è possibile elaborare una strategia efficace, dovremmo esaminare i tipi di rischio coinvolti nello sviluppo del software. In generale, possiamo suddividere il rischio nelle seguenti categorie.

Nuove tecnologie non comprovate

Molti team introducono nuovi strumenti e tecnologie per i loro progetti. Tuttavia, la continua modifica di strumenti, standard, protocolli, tecniche e sistema di sviluppo aumenterà i rischi tecnologici perché il tuo team richiede un'adeguata formazione e comprensione di uno strumento prima di implementarlo nel processo di sviluppo.

Questo problema va oltre i soli dipendenti del tuo team privi di esperienza e formazione. Include anche il rischio che i dipendenti non sappiano quale tecnologia utilizzare in una situazione particolare.

Requisiti utente e funzionali

La scelta del software pertinente definirà il successo del tuo progetto. Tuttavia, a volte sono necessarie funzioni e caratteristiche diverse per eseguire varie attività.

Inoltre, durante i processi di prototipazione, scoperta e integrazione, potrebbe essere necessario modificare i requisiti degli utenti, il che può causare problemi con i requisiti funzionali del progetto. A causa delle modifiche ai requisiti, il tuo piano di sviluppo software potrebbe non riuscire, portando a vari rischi come scarsa qualità, cattiva esperienza utente, bug ed errori, interfaccia lenta e altri problemi simili.

Architettura dell'applicazione e del sistema

Quando si sceglie il componente, la piattaforma o l'architettura sbagliati, il risultato potrebbe essere disastroso. Pertanto, è fondamentale includere esperti nella tua squadra. Uno sviluppatore professionista può comprendere i rischi tecnologici e contribuire allo sviluppo di un progetto di successo. Quando si sceglie un esperto del settore, assicurarsi che conosca l'architettura e i componenti importanti.

Prestazione

Durante l'esecuzione di attività di gestione del rischio, il tuo team dovrebbe concentrarsi sulle aspettative degli utenti. Squadre mal equipaggiate o poco addestrate possono compromettere il successo di un progetto. Le prestazioni potrebbero anche essere un fattore di rischio significativo se i team non dispongono delle risorse necessarie per completare un progetto. Identificare le potenziali carenze del team e tutti gli ostacoli che si frappongono potrebbe aiutarti a pianificare in modo più accurato il rischio che potrebbe sorgere lungo il percorso.

I problemi organizzativi hanno un'enorme influenza sui risultati del progetto. Devi pianificare il processo di sviluppo dopo aver considerato le aspettative dei tuoi clienti e le esigenze del tuo team. Devi scegliere un team esperto e capace per soddisfare i tuoi clienti. Inoltre, dovresti dotarli di risorse appropriate.

Passi per gestire il rischio

Identificazione

Prima di gestire il rischio, è necessario identificarlo e valutarlo nel progetto. A tal fine, comprendere il tipo e l'intensità del problema. Tuttavia, l'identificazione del rischio non è un compito facile. Hai bisogno di dati rilevanti per prevedere i potenziali effetti delle tue decisioni.

Classificazione

Una volta identificati i rischi, è il momento di organizzarli. Mettere i rischi in diverse categorie ti aiuta a vedere il quadro più ampio. Non esiste una regola unica per la classificazione, quindi puoi inventare le tue idee. Ecco alcuni metodi collaudati per semplificare l'attività di raggruppamento.

Per cominciare, puoi organizzare i rischi in base alla loro grandezza o al livello di intensità. Ad esempio, puoi separare i rischi che hanno un impatto maggiore sul processo di sviluppo del software da quelli che hanno un impatto minore, ciò contribuirà a evitare qualsiasi confusione.

Piano

Dopo aver classificato il rischio in base alle attività, prepara un piano di gestione del rischio. Questo piano ti aiuterà a registrare e gestire i tuoi rischi. Includere la gestione del rischio nel tuo piano di gestione del progetto ti consentirà di risolvere immediatamente ed eliminare il problema. Un piano di gestione del rischio includerà un elenco di minacce e metodi per eliminare tali minacce dal progetto.

Monitoraggio

Il monitoraggio dei rischi è essenziale dopo aver creato un piano. Ti aiuterà a identificare i rischi e include metodi per eliminarli. Tuttavia, è necessario tenere traccia di tali rischi per comprendere i progressi.

Tenere traccia dei rischi aprirà nuove opportunità. Affrontare alcuni potenziali rischi potrebbe rendere la tua azienda più capace in aree che non avevi considerato in precedenza. Ciò potrebbe creare nuove opportunità e creare un percorso per acquisire competenze specifiche. Una gestione del rischio a regola d'arte include: il monitoraggio di nuovi rischi, la valutazione dei progressi in base al Piano e un costante aggiornamento di tecniche per risolvere i problemi che, a loro volta, comporteranno una revisone dei Piani di gestione del Rischio

Mitigazione

La Mitigazione consente di ridurre anticipatamente il rischio, è una tecnica che si basa su metriche quantitative come percentuali di clic, conteggio dei visitatori o tempo su ciascuna pagina del tuo sito. La misurazione di tutti questi dati, inoltre, è utile nell'elaborazione di Piani futuri

Comunicazione

Il processo di gestione del rischio richiede una comunicazione efficace all'interno dei team. Inoltre, devi essere trasparente con le parti interessate, i clienti e gli sviluppatori. Quando il tuo team può condividere facilmente informazioni e generare feedback sul rischio, può aumentare le possibilità di risolvere il problema.

RIEPILOGANDO

Per affrontare con successo i rischi, riassumendo quanto esposto in precedenza, procedi in questo modo:

Identifica la tolleranza al rischio. Prima di iniziare il progetto, dovresti comunicare con il tuo team e fare un brainstorming per potenziali rischi. Incontra i tuoi sviluppatori e designer in modo che possano identificare i fattori che possono scatenare i problemi.

Decidi quali rischi gestire. Dopo aver elencato i potenziali rischi che potrebbero verificarsi durante il processo di sviluppo, puoi classificarli, assegnare loro la priorità e identificare quelli che puoi facilmente risolvere.

Identifica i trigger di rischio. Dopo la valutazione del progetto, dovresti identificare i trigger per i rischi elencati. Un project manager esperto può analizzare i rischi e capire come influenzeranno il progetto. In questa fase, prenderai in considerazione la complessità del progetto, le qualità dei test e le dipendenze del progetto.

Crea rappresentazioni visive. Un buon piano di gestione del rischio ti manterrà in carreggiata durante tutto il progetto e indirizzerà il tuo team verso obiettivi definiti. Per visualizzare meglio il tuo piano, puoi utilizzare strumenti che forniscono una rappresentazione visiva della condizione.

Questo piano può includere anche una tabella con le seguenti colonne:

 - Definizione del rischio
 - Trigger
 - Probabilità
 - La gravità del rischio
 - Priorità del rischio
 - Strategia per eliminare il rischio
 - Strategia alternativa
 - Piano d'azione per attuare la strategia

Le lunghe ore dietro una scrivania non contano molto. Viviamo in un'era in cui la produzione e la produttività sono gli unici fattori chiave del successo. Quindi è fondamentale ottimizzare la tua giornata intorno alle attività ad alto impatto.

Coautore: Federico Pugliese



Commenti:

Nessun commento

Accedi al portale per commentare l'articolo. Accedi