Quali framework sono i più promettenti nello sviluppo di app aziendali?


21 Luglio 2021 - Esistono vari framework per lo sviluppo multi-piattaforma, con caratteristiche diverse in termini di qualità del risultato e ambito di applicazione, per questo è necessario scegliere i giusti strumenti a seconda degli obiettivi desiderati


Esistono vari framework per lo sviluppo multi-piattaforma, con caratteristiche diverse in termini di qualità del risultato e ambito di applicazione, per questo è necessario scegliere i giusti strumenti a seconda degli obiettivi desiderati

È difficile sapere da dove cominciare quando si tratta di scegliere il framework giusto per sviluppare la tua app. È più difficile quando sai che il framework che scegli fa una grande differenza nel modo in cui la tua app è progettata. Come si fa allora a prendere una decisione corretta?

I framework di sviluppo di app multipiattaforma vedrebbero un maggiore uso in quanto le aziende cercano di tagliare i costi e ridurre i cicli di vita dello sviluppo.

React Native di Facebook è il framework preferito per la creazione di app multipiattaforma. Tuttavia, sebbene Flutter di Google sia relativamente nuovo, sta crescendo molto.

Tuttavia, anche con framework multipiattaforma, le differenze di prestazioni e interfaccia utente possono essere banali. Molte aziende, nel dare la priorità alle esperienze omnicanale, vorrebbero colmare tali disparità.

Pertanto, le preoccupazioni non si limitano agli errori tecnici, ma a un'esperienza sincronizzata. Inoltre, i framework multipiattaforma sperano di consentire un'integrazione più fluida con l'ambiente cloud e supportare più ambienti non mobile.

Questo articolo esplora le innovazioni recenti in quattro framework principali: Ionic, Xamarin, React Native e Flutter. L'obiettivo principale sarà spiegare perché Flutter è nella posizione migliore per futuri miglioramenti nello sviluppo di app, anche se anche gli altri si stanno sviluppando rapidamente.

Ionic

Ionic è come Flutter, nel senso che, sin dall'inizio, ciascuno dei due framework ha avuto un ampio focus sullo sviluppo di app oltre il mobile.

Tuttavia, a differenza di Flutter, Ionic si basa su standard e tecnologie web, che creano un ecosistema in qualche modo indipendente, incluso l'uso di un linguaggio non standard, Dart. Inoltre, è alimentato dai linguaggi web HTML, CSS e JavaScript. L'apertura degli standard di sviluppo di Ionic lo rende flessibile per l'utilizzo su diverse piattaforme e con diverse tecnologie.

Pertanto, in un certo senso, si può dire che Ionic sia a prova di futuro. Poiché utilizza componenti Web, è compatibile con qualsiasi framework JavaScript come Angular, React, ecc. Ciò significa che, nonostante i framework JavaScript presenti in un determinato momento, Ionic funziona.

Ionic ora sostiene una tecnologia che chiama Web Native, alimentata dal suo runtime nativo, Capacitor. Descritto come il futuro dello sviluppo di app mobili, Ionic mira a migliorare le prestazioni e le funzionalità delle app Web in esecuzione su dispositivi mobili, desktop e Web.

Inoltre, i membri della comunità di Capacitor su GitHub stanno facendo enormi investimenti per espandere i progetti. Con una base di supporto così forte, si può dire che Ionic rimarrà tra i migliori framework per un lungo periodo.

Xamarin e .NET 6

Xamarin.Forms è noto come framework per la creazione di applicazioni per dispositivi mobile. Quest'anno, tuttavia, si sta evolvendo in .NET Multi-platform App UI (MAUI), che è la libreria di sviluppo di app multipiattaforma di Microsoft.

Con MAUI, anche .NET si unisce all'elenco dei framework di sviluppo che estendono il supporto dal mobile ad altre piattaforme, in particolare desktop e web e cloud.

Sebbene Xamarin abbia sempre fatto parte di .NET in un certo senso, Microsoft ora vuole che entrambi siano un'unica entità, che condividano la stessa libreria di classi e forniscano un'esperienza coerente. Pertanto, Xamarin.Android e Xamarin.iOS sono diventati rispettivamente .NET per Android e .NET per iOS.

Pertanto, .NET MAUI si concentra sul supporto per le app desktop UWP (Universal Windows Platform) (Xamarin.Forms era incentrato sui dispositivi mobili) e macOS.

La nuova esperienza .NET MAUI unifica ulteriormente l'esperienza multipiattaforma introducendo Single Project, consentendo agli sviluppatori di gestire aspetti visivi come caratteri e immagini da una piattaforma invece di passare da un sistema operativo all'altro.

Questo è contenuto nella visione di unificazione di .NET, che è iniziata con .NET 5 e ha continuato fino all'ultimo .NET 6.

Tuttavia, ogni altro framework, in particolare Flutter, si mette già al lavoro per integrare più sistemi operativi e dispositivi nella propria struttura. Quindi, l'idea di unificazione di Microsoft non è particolarmente nuova.

React native

React Native ha introdotto una nuova architettura che include un nuovo sistema di moduli nativi chiamato TurboModules. La nuova architettura migliora la sicurezza dei tipi delle chiamate dirette tra JavaScript e nativo semplificando il bridge.

CodeGen alimenta questa nuova architettura, migliorando il tempo di compilazione per i progetti e risultando in "dimensioni del codice più piccole e un'esecuzione più rapida". TurboModules aggiunge anche nuove estensioni.

Tuttavia, l'aspetto più discusso della ri-architettura è forse Fabric, che rappresenta solo il livello dell'interfaccia utente. Fabric consente il threading simultaneo e il rendering asincrono. Risolve problemi come ritardi di rendering, perdita di frame di animazione e ritardi delle app, riducendo anche il consumo di memoria.

Tutti questi sono basati sull'interfaccia JavaScript (JSI), che consente un migliore coordinamento con il motore JavaScript durante la scrittura del codice C++.

Facebook prevede inoltre di fare in modo che React Native supporti altri sistemi operativi e dispositivi, come visori VR e dispositivi IoT, progredendo con l'ingegneria IoT. In questo modo, React Native sarebbe molto più rilevante e per una gamma più ampia di settori in futuro.

Flutter

Nonostante la presa di React Native sul mercato dello sviluppo mobile multipiattaforma, framework che ha portato una vera sfida alla sua posizione è Flutter. In effetti, Flutter ha superato React Native nel numero di stelle che ha su GitHub. Poiché la presenza di un repository come protagonista indica l'interesse dell'utente per un progetto. Flutter sembra attualmente attrarre più sviluppatori. Ciò ha senso considerando che Flutter ha anche una comunità di sviluppo più ampia nonostante sia la più recente delle due.

Flutter è abbastanza facile da usare e gli sviluppatori principianti hanno trovato più semplice creare app su Flutter rispetto ad altri framework. Pertanto, è ideale per lo sviluppo di un prodotto minimo vitale (MVP) per scopi di ricerca di mercato.

Essendo il framework di prima scelta per molti attuali sviluppatori di app per principianti significa già che Flutter è nella posizione migliore per essere adottato dalle prossime generazione di sviluppatori mobile.

Flutter si è evoluto da un framework di sviluppo di app mobile-first, adottando altre piattaforme tra cui Web, desktop. Inoltre, in modo simile a React Native, Flutter mira a consentire che "l'ispirazione creativa (piuttosto che la piattaforma di destinazione) sia l'unico fattore limitante". Parte di questa espansione è stata ottenuta con Flutter 2.

L'introduzione di Flutter 2.2, in particolare, si concentra sul miglioramento dei problemi di prestazioni. Ad esempio, rende null safety l'opzione predefinita per tutti i nuovi progetti, facilitando così il processo di debug e migliorando le prestazioni.

Il più promettente dei framework

I framework di sviluppo di app multipiattaforma emergenti stanno guidando l'innovazione in termini di economicità, prestazioni, esperienza utente e integrazione cloud. E tutti i framework discussi in questo articolo hanno caratteristiche promettenti.

Ionic utilizza i linguaggi “naturali” del web (HTML, CSS e JavaScript); Xamarin e .NET stanno ridefinendo l'esperienza di sviluppo multipiattaforma; React Native si sta espandendo in settori innovativi come l'IoT.

Tuttavia, Flutter si distingue. Anche se si basa su un linguaggio insolito, Dart, Flutter è molto facile da imparare ed è diventato il punto di partenza per molti sviluppatori. Flutter si è anche evoluto senza soluzione di continuità da un framework mobile-first per fornire un supporto più attivo per altri sistemi operativi e nuove tecnologie.

Pertanto, non è inverosimile considerare Flutter il più promettente di questi framework, pur riconoscendo le potenzialità degli altri.



Commenti:

Nessun commento

Accedi al portale per commentare l'articolo. Accedi